Home News News Sottoscritto da Confcommercio e dai Sindacati dei lavoratori l’Accordo Regionale per la detassazione dei premi di produttività e i servizi di welfare

Sottoscritto da Confcommercio e dai Sindacati dei lavoratori l’Accordo Regionale per la detassazione dei premi di produttività e i servizi di welfare

E-mail Stampa PDF

E’ stato firmato da Confcommercio, CGIL, CISL, UIL l’Accordo Regionale per la detassazione dei premi di produttività e i servizi di welfare. Grazie all’Accordo sarà possibile detassare i premi di risultato fino a 3.000 euro di importo applicando l’imposta sostitutiva del 10%.

I premi sono legati al raggiungimento di incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione, misurabili e verificabili sulla base di almeno uno degli indicatori previsti dall’Accordo. Beneficiari sono i dipendenti di aziende con sede legale in Emilia Romagna, anche se occupati presso unità operative fuori regione, e i dipendenti di aziende con sede in altre regioni che operano in Emilia Romagna, i cui redditi da lavoro dipendente relativi all’anno precedente non abbiano superato gli 80.000 euro.

L’Accordo Regionale potrà essere applicato esclusivamente dalle aziende associate a Confcommercio, che applicano integralmente il contratto di lavoro del Terziario-Distribuzione-Servizi, oppure quello del Turismo o altri contratti collettivi di lavoro siglati dalle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori firmatarie dell’Accordo.

«La firma di questo Accordo rappresenta un momento importante nelle Relazioni sindacali –afferma Donatella Prampolini Manzini, Presidente di Confcommercio Reggio Emilia– e consentirà anche alle imprese dei nostri settori di legare i premi di risultato a obiettivi di produttività e innovazione, rispondendo così alle nuove sfide del mercato».

«L’Accordo –prosegue Donatella Prampolini Manzini– favorisce inoltre l’utilizzo dei servizi di welfare sul territorio che hanno già dimostrato, nei difficili anni passati, la loro utilità per i lavoratori e le loro famiglie e che adesso, con le previsioni introdotte, vedranno margini di utilizzo più ampi come misura stabile e strutturata».

«Particolare attenzione –conclude Donatella Prampolini Manzini– è stata rivolta alla semplificazione e quindi a non introdurre vincoli aggiuntivi per le imprese: la procedura prevede infatti che l’adesione all’Accordo sia trasmessa esclusivamente via PEC e attraverso procedura telematica».

Le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori hanno espresso soddisfazione per la sottoscrizione dell'Accordo che può rappresentare un’opportunità per tutti quei lavoratori occupati nelle aziende del Terziario che, contribuendo al raggiungimento di obiettivi di miglioramento delle performance aziendali, potranno vedersi riconosciuti in busta paga somme aggiuntive di salario, sulle quali tra l'altro le tasse saranno fortunatamente meno pesanti.

Tutte le imprese interessate possono rivolgersi alla sede Confcommercio più vicina (Reggio Emilia, Scandiano, Castelnovo Monti, Montecchio Emilia, Castelnovo Sotto, Guastalla, Correggio) per maggiori informazioni sull’applicazione dell’Accordo.