Home News News Abusivismo: incontro in Prefettura

Abusivismo: incontro in Prefettura

E-mail Stampa PDF

La Presidente di Confcommercio Reggio Emilia Donatella Prampolini Manzini, che già ha un incarico come responsabile nazionale di Confcommercio-Imprese per l’Italia per le politiche fiscali ed è stata nominata nei giorni scorsi nella Consulta degli esperti del Presidente della Commissione finanze del Camera dei Deputati, ha partecipato venerdì mattina a un incontro convocato dal Prefetto di Reggio Emilia Raffaele Ruberto sull’abusivismo. Hanno partecipato il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Roberto Piccinini, il Capo di gabinetto del Prefetto Gabriella Mosti e il Comandante della Polizia Municipale Stefano Poma.

L’incontro, scaturito dalla lettera aperta inviata alle istituzioni nel febbraio scorso dalla Presidente Prampolini, è stato programmato dal Prefetto al fine di affrontare congiuntamente il fenomeno nelle sue diverse manifestazioni ed individuare forme di collaborazione utili a contrastarne il dilagare.

La Presidente Prampolini Manzini ha illustrato le diverse forme di abusivismo rilevate, evidenziando la loro crescita in questi anni forse anche per effetto della crisi e i loro effetti nocivi sulle imprese sane.

Durante l’incontro le Forze dell’ordine presenti, nel manifestare attenzione e consapevolezza del fenomeno, hanno assicurato per i profili di rispettiva competenza, il proseguimento dell’azione di contrasto che viene quotidianamente posta in essere sulla base di una compiuta analisi del fenomeno sia in relazione all’evasione fiscale, sia alla rilevazione di consumi anomali o di partite iva cessate. Da parte di tutti si concorda che l’azione di contrasto diverrebbe ancor più incisiva a seguito di segnalazioni e denunce, ritenute fondamentali per l’espletamento di controlli puntuali e mirati.

Il Prefetto Ruberto, al riguardo, ha sottolineato l’importanza di una stretta collaborazione tra Confcommercio e Forze dell’ordine, rappresentando ampia disponibilità a stabilire un canale preferenziale di comunicazione con l’Associazione che consenta di segnalare tempestivamente le forme di abusivismo sia su suolo pubblico che in ambiti “domestici”.

«Siamo rimasti soddisfatti dell’incontro –spiega Donatella Prampolini Manzini- e non mancheremo di fare la nostra parte nel sensibilizzare i nostri Associati i quali non devono aver timore di segnalarci tutte le forme di abusivismo a loro conoscenza perché sarà l’Associazione stessa a fare le segnalazioni alle Forze dell’ordine, garantendo l’assoluto anonimato dei Soci».