Home

Si riaccendono i motori del Circuito del Tricolore

E-mail Stampa PDF

Anche per quest’anno la validità per il Campionato Torri e Motori

Grandi novità per l’edizione 2010: il Circuito del Tricolore farà tappa a Reggio Emilia, in piazza Prampolini e sarà possibile seguire le auto in tempo reale sul sito www.racelink.it grazie all’innovativo sistema utilizzato anche nella Mille Miglia.

Il 3 e 4 luglio le auto costruite entro il 1981 saranno protagoniste della quinta edizione del Circuito del Tricolore, il tradizionale appuntamento reggiano di inizio estate per regolaristi e appassionati di tutta Italia e oltre confine.

Il Circuito del Tricolore, è la rievocazione storica del Campionato Provinciale Automobilistico, che si disputò nella seconda metà degli anni ’30. Iscritto a calendario ASI (Automotoclub Storico Italiano), fa parte del circuito Motor Valley e ha validità per il 3° Campionato Torri & Motori ideato da Scuderia Modena Historica e Bologna Autostoriche.

La manifestazione abbina l’impegno al volante alla bellezza dei luoghi dell’Appennino Reggiano e ai sapori della tradizione emiliana.

Il comitato organizzatore formato da Circolo Marchese Lotario Rangoni - Spilamberto (Mo), Museo dell’Automobile di San Martino in Rio (Re), Auto Moto Club Storiche Campanon Guastalla - Reggio Emilia, Confcommercio - Reggio Emilia e folettiepetrillodesign - Reggio Emilia, ha previsto interessanti novità.

Prima fra tutte il passaggio e la sosta nella centralissima piazza Prampolini, che farà da scenografica cornice alle vetture a partire dalle 18.30 di sabato 3 luglio. Per il Circuito del Tricolore rappresenta un importante riconoscimento da parte di Reggio Emilia e dei suoi cittadini, che dimostrano un interesse crescente nei confronti di questa rievocazione storica.

La piazza, cuore pulsante della città e punto di transito della Mille Miglia, risale al periodo rinascimentale. Su piazza Prampolini si affacciano i più importanti edifici della vita politica e religiosa della città: il Duomo, il palazzo vescovile di cui si può ammirare il battistero risalente al medioevo; il Palazzo del Monte, da cui si innalza la Torre civica con l'orologio; il Palazzo del Municipio, con la Sala del Tricolore e la Torre del Bordello.

Fu proprio nella Sala del Tricolore che il 7 gennaio 1797 si riunirono i rappresentanti delle città libere di Reggio, Modena, Bologna e Ferrara per proclamare la Repubblica Cispadana, adottando il vessillo nei tre colori verde-bianco-rosso assunti poi nel 1848 come bandiera nazionale (il cui prototipo era a bande orizzontali).
Documenti e cimeli relativi alla storia e alle diverse forme che la bandiera assunse fino alla fine dell’epoca napoleonica sono esposti all’interno del museo del Tricolore, che sarà aperto fino alle 24,00 per tutti coloro che vorranno ripercorrere un pezzo di storia nazionale.

Seguirà la cena di gala riservata agli equipaggi nella vicina piazza San Prospero.

Un percorso di grande valore tecnico attende i piloti per una sfida appassionante che appagherà concorrenti e spettatori.
Per l’edizione 2010, l’itinerario riprenderà quello degli anni ’30 fino a Canossa e da lì proseguirà attraversando le Terre Matildiche, Bergonzano, Quattro Castella, Puianello, Albinea, Borzano, Fogliano, Bosco, Scandiano per poi riallacciarsi al tracciato originario: Viano, Baiso e Carpineti.

Seconda novità di quest’anno: il Circuito del Tricolore si avvarrà della tecnologia RaceLink.
Il sistema realizzato da Next, azienda reggiana leader nello sviluppo di soluzioni “mobile”, permetterà di seguire in tempo reale su www.racelink.it le vetture durante tutto il percorso, offrendo un servizio fondamentale anche per la sicurezza degli equipaggi.
Dopo il debutto alla Mille Miglia del 2008, RaceLink è diventato lo standard per garantire il controllo satellitare durante le più importanti gare di regolarità e rallies come: Mille Miglia, Gran Premio Nuvolari, Coppa Milano Sanremo, Winter Marathon, Targa Florio, Rally del Casentino e Rally dell’Appennino Reggiano http://www.racelink.it/index.php?&pid=22

Un premio speciale andrà all’Alfa più bella e alla miglior classificata

Il Circuito del Tricolore, festeggerà insieme agli alfisti il centenario della casa automobilistica.
Nella suggestiva cornice di piazza Matilde di Canossa, l’associazione Amici dei Motori di Carpineti, in collaborazione con l’Amministrazione locale, assegnerà il premio dedicato all’Alfa più bella e all’Alfa che registrerà il miglior piazzamento in classifica.
Il Circuito diventa così un evento speciale anche per tutti gli appassionati del marchio del biscione, che dopo cento anni, è ancora un simbolo di esclusiva sportività e di eccellenza tecnologica italiana.
Per informazioni: www.circuitotricolore.com

Gli equipaggi misureranno la loro abilità di pilotaggio e la preparazione delle vetture in 8 prove concatenate (per un totale di ca. 49 rilevamenti di precisione) da percorrere alla velocità media di 40 km/h, lungo un tracciato di 140 km ca.

Al via saranno ammesse le vetture omologate secondo le specifiche ASI, costruite entro il 1981 sia a trazione anteriore che posteriore.

Le iscrizioni apriranno martedi 1 giugno e termineranno venerdì 25 giugno.

Per partecipare è necessario inviare agli organizzatori il modulo presente sul sito www.circuitotricolore.com compilato in ogni sua parte e accompagnato dalla relativa quota di iscrizione.

Per tutte le informazioni e iscrizioni:
segreteria organizzativa
via Reverberi, 2
Reggio Emilia
tel. 0522 406162 - fax 0522 445448
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Centro e cuore della kermesse sarà Reggio Emilia.
Il Circuito del Tricolore si ripresenterà sabato 3 luglio alle 10,00 con il ritrovo dei partecipanti presso la sede provinciale di Confcommercio.
Il tempo necessario per le verifiche, l’assegnazione dei numeri, la consegna del road-book e le auto inizieranno la prima prova di abilità.
Alle alle 17,30 raggiungeranno il polo scolastico Makallé dove affronteranno la seconda prova di abilità.

Poi la sfilata lungo le vie principali del centro e la via Emilia.

Tappa finale di questa prima giornata sarà piazza Prampolini. Qui verranno parcheggiate tutte le vetture e la vicina piazza San Prospero ospiterà gli equipaggi per la cena di gala con menu rigorosamente emiliano.

La rievocazione storica riprenderà il via domenica 4 luglio alle 9,30 da viale Allegri con la partenza della prima vettura.
Le auto punteranno verso Vezzano sul Crostolo per la terza prova di abilità e attraverseranno Castelnovo ne’ Monti (quarta prova) e via verso Canossa.
Raggiunta la zona matildica, le vetture proseguiranno alla volta del castello medioevale di Rossena e si sfideranno nella quinta prova di abilità.
Poi inizierà la discesa lungo le suggestive strade collinari che portano da Bergonzano a Scandiano passando per Quattro Castella, Puianello, Albinea e Borzano.
A Bosco si terrà la sesta prova di abilità presso la sede di Natfood. Giunte a Scandiano, le vetture attraverseranno il centro storico e raggiungeranno la cantina Bertolani Alfredo, che accoglierà gli equipaggi per il pranzo. Una sosta di circa un’ora per degustare le specialità nostrane.
Alle 14,30 le vetture ripartiranno in direzione Baiso e si misureranno nella settima prova di abilità.
L’ottava e ultima prova di abilità si terrà al Castello delle Carpinete: gli equipaggi si sfideranno in una prova di navigazione con controllo cronometrato per aggiudicarsi il Memorial Andrea Magnani.
L’arrivo della prima vettura a Carpineti è atteso per le ore 15.40, orario che permetterà agli appassionati e ai curiosi di ammirare da vicino le vetture nella piazza centrale e assistere alla premiazione dei vincitori.
Seguirà il brindisi di arrivederci all’edizione 2010.
I premi verranno assegnati secondo le classifiche di merito:
- Classifica ASI
- Classifica Memorial Andrea Magnani
- Classifica coppa Confcommercio delle Dame (dedicata agli equipaggi femminili)
Premi speciali saranno dedicati:
- all’equipaggio che proviene da più lontano
- all’ultimo classificato
- all’Alfa più bella e meglio classificata
A chi andrà il V° Circuito del Tricolore? L’edizione precedente ha incoronato vincitore assoluto l’equipaggio bresciano composto da Pierluigi Fortin e Laura Pilé su Fiat 128 Sport, che si è aggiudicato anche il Memorial Andrea Magnani.
La sfida è aperta, occhio al cronometro!

Il Circuito del Tricolore ha ottenuto il patrocinio di Comune e Provincia di Reggio Emilia, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia e i comuni di: Vezzano sul Crostolo, Casina, Castelnovo ne’ Monti, Vetto d’Enza, Canossa, Quattro Castella, Albinea, Scandiano, Baiso,  Carpineti.


Associazione Auto Moto d’Epoca
“Marchese Lotario Rangoni Machiavelli”
(Spilamberto, Modena)
Circolo dedicato al marchese Lotario Rangoni Machiavelli, nobiluomo modenese che si distinse come valido pilota in numerose gare con la Fiat - Balilla e con l'Alfa Romeo dopo aver portato al debutto alla Mille Miglia del 1940 l’Auto Avio Costruzioni 815, la prima automobile costruita da Enzo Ferrari.
L’associazione si occupa attivamente dell'organizzazione di eventi motoristici, finalizzati alla promozione e al recupero culturale delle automobili d’epoca.

Museo dell’Automobile di San Martino in Rio
(Reggio Emilia)
Il Museo dell’Automobile di San Martino in Rio esprime l’incanto della passione più genuina.
Nato dalla collezione di Domenico Gentili nel 1956, si è sviluppato grazie a Giulio Campari ed Emilio Storchi Fermi.
I proprietari curano meticolosamente il restauro e la manutenzione dei mezzi, che vengono utilizzati anche per dimostrazioni itineranti.
Tra le auto esposte meritano di essere segnalate la Zedel Landaulet del 1910 di Margherita di Savoia, la Fiat NSU Ardita del 1935 utilizzata dal generale Kesserling, una Ford T del 1916, un’Itala 50 del 1920, un’Ansaldo 4H del 1927.
Fra le moto spicca una Indian Sidecar del 1918, unica in Italia.

Scuderia San Martino Club federato Asi

Auto Moto Club Storiche Campanon Guastalla
(Reggio Emilia)
Il club per tutti gli appassionati di auto e moto d'epoca con sede presso il Piccolo Museo della Moto Bariaschi di Guastalla.

Confcommercio - Reggio Emilia
Associazione del Commercio, del Turismo e dei Servizi della Provincia di Reggio Emilia, si distingue da anni per l’interesse e la sensibilità che riserva alle problematiche legate alla mobilità delle merci e delle persone.
Prima in Italia e in Europa, ha pensato e realizzato, con la collaborazione di importanti partner pubblici e privati, un innovativo progetto di mobilità pulita per il centro urbano di studio ed interesse da parte di molte realtà locali.
Il Circuito del Tricolore è per Confcommercio un progetto importante per il recupero della tradizione motoristica reggiana e lo sviluppo e la valorizzazione del territorio.