Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Bando Inail: inaccettabile presa in giro

Bando Inail: inaccettabile presa in giro

E-mail Stampa PDF

Le Associazioni di RETE Imprese Italia denunciano quanto accaduto durante il click day: computer inaccessibili e richieste inevase.

Quella che doveva essere una buona notizia per le imprese, l’approvazione del bando Inail per la concessione di contributi per la sicurezza alle aziende, si è rivelata un'autentica presa in giro per tutti coloro che alle ore 14.00 del fatidico 12 gennaio erano pronti per inviare le proprie richieste.

Nonostante le rassicurazioni dell'Ente ai dubbi sollevati da parte delle nostre associazioni ad un incontro svolto presso la sede di Reggio Emilia, il sito alle ore 14.00 risultava inaccessibile ai più.

Solo nei minuti successivi alcuni pochissimi fortunati hanno potuto accedere accorgendosi che i contributi erano ormai esauriti.

A che serve tanto clamore se poi il tutto deve diventare un gioco al massacro di stress e di promesse che non è possibile mantenere?

I presidenti delle associazioni aderenti a RETE Imprese Italia ritengono inaccettabile un comportamento di questo tipo e stigmatizzano questo modo di agire ingiusto e incomprensibile nei riguardi di imprese che andrebbero invece sostenute e facilitate ad affrontare le incombenze burocratiche ed aiutate nell’accesso ai contributi pubblici per un tema importante come la sicurezza.

Episodi come questo non favoriscono certo un clima sereno e di fiducia nei confronti degli enti coinvolti, rischiano invece di trasformarsi in beffe difficilmente sopportabili da parte delle categorie economiche.

CONFARTIGIANATO, CONFCOMMERCIO, CNA, CONFESERCENTI