Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA In Emilia Romagna accordo regionale sulla detassazione

In Emilia Romagna accordo regionale sulla detassazione

E-mail Stampa PDF

Siglata l'intesa per la detassazione sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività per il periodo di imposta 2011 per le imprese aderenti a Confcommercio.

E' stato siglato a Bologna l'accordo regionale per la detassazione sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione a incrementi di produttività per il periodo di imposta 2011 per le imprese aderenti a Confcommercio Imprese per l'Italia e Confesercenti Emilia Romagna. Le due organizzazioni imprenditoriali, che rappresentano in regione oltre il 95% delle imprese dei settori interessati, assieme a FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, e UILTuCS-Uil dell'Emilia Romagna, hanno siglato l'accordo che consente anche per il 2011 a tutte le aziende del terziario e alle imprese associate alle due confederazioni, di tassare al 10%, e quindi in maniera agevolata, le retribuzioni riconducibili a incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa. Si tratta di retribuzioni legate a risultati riferibili all'andamento economico o agli utili di impresa, o ad ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale, territoriale o regionale. "Si tratta di un accordo importante - commenta Davide Urban, direttore di Confcommercio Imprese per l'Italia dell'Emilia Romagna - che permette alle aziende del terziario di continuare a investire sulle persone, vero capitale delle pmi che al fianco dei nostri imprenditori ogni giorno contribuiscono a creare lavoro e reddito".