Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA L’assistenza sanitaria integrativa nei CCNL Terziario e Turismo: numerosi gli addetti ai lavori presenti al seminario Confcommercio

L’assistenza sanitaria integrativa nei CCNL Terziario e Turismo: numerosi gli addetti ai lavori presenti al seminario Confcommercio

E-mail Stampa PDF

Confcommercio Reggio Emilia, in collaborazione con Federalberghi, Ente Bilaterale Terziario Distribuzione Servizi ed Ente Bilaterale Unitario Regionale Turismo, ha organizzato un seminario sul tema “Gli aspetti contrattuali e le opportunità assistenziali e sanitarie nei settori del commercio e del turismo”. Il seminario si è tenuto il 12 maggio scorso e vi ha assistito un numeroso pubblico di addetti ai lavori: responsabili di imprese, funzionari e rappresentanti di Confcommercio e delle Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori, avvocati (l’iniziativa era accreditata dall’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia), consulenti del lavoro, lavoratori.

Donatella Prampolini Manzini, Presidente di Confcommercio Reggio Emilia e membro della Commissione Nazionale Confcommercio trattante per le relazioni sindacali e le politiche del Lavoro, ha presentato vari punti qualificanti dell’accordo per il rinnovo del CCNL Terziario Distribuzione Servizi, quali la copertura diretta dell’indennità di malattia, la lotta all’assenteismo, il prolungamento del periodo di prova, e l’accordo regionale per la detassazione della retribuzione per gli incrementi di produttività.

Fabiana Auriemma, Vicedirettore del fondo Est, ha evidenziato come l’Emilia Romagna sia una regione virtuosa per coerenza con quanto previsto dal Contratto nazionale di lavoro, a differenza di altre dove si dovrebbe parlare di assistenza sanitaria “sostitutiva” piuttosto che “integrativa” e dove lo scarso riscontro di lavoratori iscritti al fondo testimonia non tanto la disapplicazione di questa disposizione, quanto dell’intero CCNL.

Alessandro Giorgetti, Presidente dell’Unione Emiliano Romagnola Albergatori-Federalberghi e Presidente della Commissione Sindacale nazionale di Federalberghi, ha posto l’accento sulle relazioni sindacali evidenziando la priorità di ottenere risultati per tutti, imprese e lavoratori.

Salvatore Pierri del fondo Fast, ha illustrato le conseguenze del mancato adempimento all’obbligo di iscrizione al fondo dei lavoratori dipendenti, e ha poi sintetizzato tali modalità di iscrizione come anche quelle per l’accesso da parte dei lavoratori alle prestazioni.

Il Direttore amministrativo del poliambulatorio C.T.R., Alberto Buffagni, ha fornito gli esempi di come, nel concreto di una struttura convenzionata, i lavoratori possono ottenere le prestazioni sanitarie previste.

Ha chiuso i lavori il Presidente dell’Ente Bilaterale Terziario Distribuzione Servizi e Coordinatore del Centro Servizi Territoriali Reggio Emilia dell’Ente Bilaterale Unitario Regionale Turismo Milva Moretta sottolineando l’importanza della bilateralità, meccanismo capace di mettere al centro ciò che unisce, il valore aggiunto dell’impresa insieme ai propri dipendenti.