Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Rapporto sulla coesione sociale in provincia di Reggio Emilia

Rapporto sulla coesione sociale in provincia di Reggio Emilia

E-mail Stampa PDF

Nel corso del seminario che si è tenuto il 17 aprile scorso presso la Camera di Commercio è stato presentato il Rapporto 2011 sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia.

La ricerca, illustrata dal coordinatore dei lavori Gino Mazzoli, si è sviluppata attraverso due fasi: un’analisi quantitativa, i cui primi esiti sono stati presentati nel dicembre scorso, e una serie di incontri di confronto e approfondimento con gli attori economici, sociali e istituzionali del territorio reggiano, coinvolti nel reperimento di nuove informazioni e soprattutto nella costruzione di indicatori in grado di rappresentare nel loro insieme uno strumento di monitoraggio periodico sulla coesione sociale a livello locale.

Tra le questioni emerse vi sono le nuove vulnerabilità (artigiani, commercianti, impiegati, parasubordinati, pensionati),le caratteristiche del credito sul territorio (assenza liquidita, erosione della ricchezza delle famiglie, richieste di credito da parte delle imrese per liquidità e non per investimenti), l'alta incidenza di famiglie unipersonali (specialmente nelle fasce degli under 50), delle dinamiche preoccupanti nel mercato immobigliare, la crescita dei reati (truffe, rapine, estorsioni) che richiedono organizzazione, la correlazione tra disturbi psichici e indebitamento, l'incidenza della dipendenza dal gioco d'azzardo.

Dai focus group emergono degli interrogativi su Equitalia (focus imprese), la dimensione anche culturale della crisi (focus servizi socio-sanitari), considerazioni sul credito (prestiti: tutti indebitamento; scomparsi i mutui; proliferano cessioni del quinto - focus istituti di credito).

Anche la scuola fornisce diversi spunti quali l'elevata incidenza di studenti origini straniere, la loro concentrazione in certi istituti superiori mentre sono assenti da altri, il calo della performance degli studenti origini straniere.

Nei documenti allegati (e scaricabili) sono presenti tutte le informazioni contenute in questo articolato lavoro: