Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Delegazioni Confcommercio della Bassa reggiana: prima stima dei danni del terremoto

Delegazioni Confcommercio della Bassa reggiana: prima stima dei danni del terremoto

E-mail Stampa PDF

Confcommercio Reggio Emilia, attraverso le proprie Delegazioni di Correggio e di Guastalla, ha proceduto a un primo bilancio dei danni e dei disagi dovuti al terremoto nei comuni della bassa reggiana maggiormente colpiti.

«A Reggiolo –spiega la responsabile della Delegazione Confcommercio di Guastalla Anna Simonazzi- la situazione è di una certa gravità: è il comune dell’area di nostra pertinenza che ha subito i maggiori danni, sia a livello strutturale (edifici, negozi, ecc.), che di distruzione di merci e perdita di prodotto. Al momento il centro storico di questo comune è transennato e inaccessibile. Per quanto riguarda le attività commerciali in quell’area, pertanto, al momento non possono riprendere a funzionare e registreranno una conseguente perdita di fatturato che si aggiungerà ai danni materiali subiti. Le attività di questo comune che sono fuori dal centro storico sono regolarmente aperte, ma segnalano significative perdite di magazzino, mentre alcuni laboratori artigiani sono inagibili.»

«Nei comuni di Novellara, Gualtieri, Boretto e Brescello –prosegue Anna Simonazzi- sono ancora in corso i controlli ma non si registrano criticità così evidenti e generalizzate. Le attività commerciali, chiuse ieri in via precauzionale, oggi sono regolarmente aperte e funzionanti. Nel comune di Guastalla sono state transennate alcune aree del centro storico adiacenti edifici danneggiati: sono chiuse, di conseguenza, le attività commerciali e i servizi (tra cui l’ufficio postale) siti nelle vicinanze. Il resto del centro storico di Guastalla è aperto, accessibile e funzionante, ma il mercato ambulante settimanale di oggi (mercoledì) è stato annullato.»

«Anche nel comune di Luzzara –aggiunge Simona Berni della Delegazione Confcommercio di Guastalla- i controlli sono ancora in corso. Al momento si segnala la chiusura precauzionale di alcune attività commerciali in prossimità della chiesa di Villa Rotta, la cui facciata è stata transennata.»

«Per l’area di nostra pertinenza –dice il responsabile della Delegazione Confcommercio di Correggio Mauro Martignoni- confermiamo, innanzitutto, che il centro storico di Correggio è regolarmente aperto e funzionante, e sono in corso soltanto alcuni interventi su edifici storici. Sono in corso verifiche nei comuni di Fabbrico, San Martino in Rio, Rolo e Rio Saliceto. In quest’ultimo comune si è registrato qualche problema per alcuni capannoni artigianali e industriali.»

Per eventuali segnalazioni, oltre ai punti di ascolto per i cittadini messi a disposizione dai Comuni e dalla Protezione Civile, è possibile contattare le Delegazioni Confcommercio di zona: Correggio, tel. 0522 642600 – mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Guastalla, tel. 0522 827811 – mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

«E’ importante raccogliere le necessità più gravi e urgenti sul territorio per non essere dimenticati ed esclusi dagli aiuti che anche sul territorio reggiano sono indispensabili», commenta Donatella Prampolini Manzini, presidente di Confcommercio Reggio Emilia.

Ricordiamo infine che la Regione Emilia-Romagna ha attivato una raccolta fondi, tra cui la possibilità di inviare un SMS o chiamare da rete fissa il numero 45500 per donare 2 euro, rivolta a quanti – privati ed Enti pubblici - desiderano versare un contributo per far fronte ai costi del terremoto: per maggiori informazioni su http://www.regione.emilia-romagna.it/aiuti-terremoto.