Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Presidenza Confcommercio: Donatella Prampolini Manzini succede a Paolo Ferraboschi

Presidenza Confcommercio: Donatella Prampolini Manzini succede a Paolo Ferraboschi

E-mail Stampa PDF

ELETTA LA NUOVA GIUNTA PROVINCIALE

Giovedì 18 giugno, presso la sede di Via Giglioli Valle, si è tenuta l’Assemblea provinciale di Confcommercio Reggio Emilia in cui è stata presentata la relazione politico-sindacale del Presidente dell’associazione.

 

“Abbiamo una nuova ‘casa’ per i Soci – ha esordito il Presidente Paolo Ferraboschi –: dopo il trasferimento degli uffici nella nuova sede di Via Giglioli Valle, mantenendo una succursale nel centro storico in Via Cambiatori, il 21 aprile scorso, alla presenza del Presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli e del Sottosegretario alle Infrastrutture Roberto Castelli, ha avuto luogo l’inaugurazione ufficiale”.

Il Presidente ha poi affrontato il tema della crisi: “Nell’autunno 2008 in tutta evidenza la grande crisi, innanzitutto finanziaria, ha investito il mondo e, nel nostro specifico, si è sovrapposta a una crisi strutturale e in parte congiunturale che già da tempo colpiva diversi settori del commercio e del turismo. Ne sono derivate – continua Paolo Ferraboschi – una caduta dei consumi e un’emergenza credito, tutt’ora in essere, per le imprese. Confcommercio ha partecipato a diverse iniziative promosse da Governo, Regione, Provincia (Social Card, Spesabene, ecc.) per favorire i consumatori disagiati”.

Passando all’aspro confronto su PSC e PTCP il Presidente della Confcommercio provinciale ha quindi spiegato: “Tra la fine del 2008 e la primavera del 2009 Confcommercio Reggio Emilia, insieme ad alcune altre Associazioni, ha energicamente contestato la proposta di PSC sia sotto il profilo della legittimità che dei contenuti (circa 70 mila nuovi metri quadrati di superficie vendita solo nel comune capoluogo)”.

“Sul centro storico – ha poi riferito Paolo Ferraboschi – nel 2008 vi è stata un’altra decisa campagna di sensibilizzazione (“elicottero”), da parte di Confcommercio, sulle problematiche di quest’area nevralgica. Confcommercio – ha quindi aggiunto – ha però anche realizzato un DVD di notevole successo sul centro storico, valorizzandone gli aspetti commerciali oltreché monumentali e storici.”

Venendo alla politica sindacale, sono stati evidenziati fra i vari punti la nascita del gruppo Ascom Terziario Servizi e il rinnovo del Gruppo Giovani Imprenditori, il protocollo d’intesa siglato in Prefettura per la prevenzione dell’usura e del racket, la presentazione nel mese corrente e insieme a Confconsumatori della “Guida al Codice dei Consumi”.

Dopo la presentazione, disamina e approvazione del bilancio consuntivo Confcommercio 2008, si è provveduto al rinnovo delle cariche sociali dell’associazione. A scrutinio segreto sono stati eletti il nuovo Presidente Donatella Prampolini Manzini, i Vicepresidenti Paolo Pignoli e Gino Virgilli, il Vicepresidente Amministratore Paola Silvi, e i Membri di Giunta Vito Bacilieri (Correggio), Mirco Bertani (Montecchio), Mario Cervi, Luigi Davoli, Paolo Ferraboschi, Daniele Frati (Guastalla), Giovanni Gazzetti (Scandiano), Francesca Lombardini, Paolo Pederzoli, Guido Rocca, Alessandro Stefanini, Odoardo Torelli (Castelnovo Sotto), e Aurelio Trevisi (Gruppo Giovani Imprenditori).

L’Assemblea ha inoltre eletto il Collegio dei Probiviri nelle persone dell’avv. Luigi Fornaciari, dell’avv. Maurizio Zimondi e del sig. Bruno Corradini.

La neo-Presidente ha ringraziato vivamente l’Assemblea per l’ampia fiducia accordatale e ha sollecitato la più stretta collaborazione con tutti i dirigenti per meglio perseguire gli obiettivi di fondo dell’Ascom, di crescita e tutela delle categorie commerciali.

Il Presidente uscente Paolo Ferraboschi ha infine ringraziato i dirigenti e i funzionari per l’intensa e fattiva collaborazione ricevuta nel corso del suo mandato e ha augurato ogni fortuna a Donatella Prampolini Manzini nell’espletamento del suo mandato, apprezzandone le doti imprenditoriali, di sensibilità sindacale e di tenacia che la caratterizzano.