Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Il contratto di rete: incubatori di rete e Temporary Network Manager

Il contratto di rete: incubatori di rete e Temporary Network Manager

E-mail Stampa PDF

Il sistema camerale ha attivato nel 2010 il progetto “Crescere e competere con il contratto di rete: incubatori di rete e Temporary Network Manager”. Obiettivo generale del progetto è rafforzare la collaborazione industriale e commerciale fra le imprese per affrontare le sfide della globalizzazione e dell’innovazione tecnologica.

L’aggregazione delle imprese, attraverso il contratto di rete, è uno strumento necessario non solo per preservare ma anche per accrescere la competitività delle aziende.

La rete diventa un mezzo per potere accedere a più larghe economie di scala, ad una pluralità di settori, aprendosi a mercati che le singole aziende, da sole, non potrebbero raggiungere. La finalità, pertanto, è proprio quella di conoscere le caratteristiche delle imprese potenzialmente orientate a collaborare con altri soggetti e i loro fabbisogni per delineare un modello di accompagnamento alla costruzione di reti di impresa, ovvero una sorta di “incubatore” che:

  1. faciliti il trasferimento di competenze e conoscenze
  2. favorisca la formazione delle risorse umane dedicate
  3. offra occasioni di affiancamento a leader e imprese forti
  4. fornisca un accompagnamento specialistico e personalizzato

Il 14 febbraio 2013, è stato sottoscritto un protocollo di collaborazione tra Carisbo, Cariromagna, Banca Monte Parma del Gruppo Intesa San Paolo, Unioncamere Emilia-Romagna e le Associazioni di categoria con il fine di istituire un Laboratorio regionale chiamato ad indirizzare le aziende interessate fin dalle prime fasi e a facilitare l’impostazione del progetto di rete. Il protocollo prevede un tavolo operativo chiamato a riunirsi periodicamente per individuare le aziende più idonee a “fare rete”, intercettarne i bisogni e offrire un contributo rispetto alla fattibilità dei progetti, la loro finanziabilità, gli spazi di miglioramento. Al fine di non duplicare le iniziative e realizzare economie di scala e specializzazione, alcune azioni previste dal Laboratorio regionale sono state integrate nel progetto “Crescere e competere con il contratto di rete: incubatori di rete e Temporary Network Manager e Osservatorio per le reti di impresa”.

La linea di intervento del Temporary Network Manager per contratti di rete può essere sintetizzata in due fasi:

  1. analisi sulla “Propensione delle imprese emiliane ad aggregarsi”
  2. Temporary Network Manager percorso di accompagnamento per la sottoscrizione del contratto di rete

Al fine di conoscere le caratteristiche delle imprese potenzialmente orientate a collaborare con altri soggetti sarà realizzata un’analisi sulla “Propensione delle imprese emiliane ad aggregarsi”.

Obiettivo è definire le possibili aggregazioni che potrebbero essere così schematizzate:

  1. matricole => le imprese non hanno mai collaborato tra di loro
  2. semi-matricole=> sono presenti almeno 2 imprese che già collaborano tra di loro
  3. target=> le imprese hanno appena iniziato a collaborare tra di loro

In particolare, si propone di facilitare l’aggregazione tra imprese con il supporto scientifico di Universitas Mercatorum mediante l’affiancamento dall’esterno di un pool di consulenti senior per aggregazione. Sarà inoltre utilizzata la tecnica del focus group al fine di definire le linee guida per la redazione del contratto di rete e affrontare i relativi punti critici.

Questa fase si svilupperà tramite l’implementazione di domande finalizzate alla redazione del contratto di rete al fine di creare un documento idoneo al raggiungimento dell’obiettivo. Il contratto di rete è infatti “un abito cucito su misura“, in risposta alle esigenze di ogni singolo caso.

Con il supporto scientifico di Universitas Mercatorum saranno realizzati a livello regionale n. 18 percorsi di accompagnamento per la sottoscrizione del contratto di rete. In allegato troverà la lettera di manifestazione di interesse e il questionario – company profile. La scadenza per le imprese, per l’invio del questionario – company profile compilato, è fissata per il 31 maggio 2013.