Home News CONFCOMMERCIO REGGIO EMILIA Frana di Vetto: Individuare le strategie di supporto per i residenti e le imprese

Frana di Vetto: Individuare le strategie di supporto per i residenti e le imprese

E-mail Stampa PDF

Residenti e imprese dei comuni di Vetto e di Ramiseto e dell’intero comprensorio della Valle dell’Enza stanno affrontando una situazione di grande difficoltà a causa della frana sulla Strada provinciale 513.

«In questi giorni –spiega Maria Grazia Colombari, responsabile della Delegazione Confcommercio di Castelnovo Ne’ Monti- stanno arrivando telefonate dai soci del comune di Vetto e dai comuni limitrofi per il grave disagio dovuto alla chiusura della principale arteria stradale dell’area a causa della frana in località La Cantoniera di Vetto, chiusa ormai da più di un mese. Ne consegue che è cessato il passaggio di persone e per collegare le località a monte e a valle della frana è necessario fare il giro dalla Strada Statale 63, ciò che comporta un grosso disservizio, un aggravio insostenibile di costi per le imprese, e mancati ricavi per commercianti, artigiani, ecc.».

«Nei giorni scorsi –continua Maria Grazia Colombari- vi è stato un incontro pubblico con gli operatori nel corso del quale è stata preannunciata l’apertura parziale a senso unico alternato della strada tra 15 giorni, se le condizioni meteorologiche consentiranno di mantenere l’attuale ritmo di lavoro. Questo vuol dire metà luglio e, ormai, metà estate che se n’è andata. E’ stata anche annunciata una riduzione della tassa sui rifiuti per venire incontro alle aziende».

«Siamo preoccupati e vicini agli abitanti e agli operatori della zona» dice Donatella Prampolini Manzini, presidente di Confcommercio – Imprese per l’Italia Reggio Emilia: «Ci siamo subito attivati e stiamo valutando il quadro delle competenze delle Istituzioni per poter chiedere spiegazioni puntuali, monitorare costantemente la situazione e individuare tutte le possibili strategie di supporto attivabili per i residenti e per le imprese del territorio».